Comune di Quargnento
comune di Quargento
Spazio1
Spazio2
Spazio3

MUSICA SOTTO LE STELLE – PIETRO ABBÀ-CORNAGLIA (1851-1894)….RARITÀ DA VIVERE E ASCOLTARE

Sabato 16 luglio alle ore 21.30, in un contesto così affascinante come la Basilica di San Dalmazio in Quargnento, l'Amministrazione Comunale ha proposto al grande pubblico il concerto "MUSICA SOTTO LE STELLE - Pietro Abbà-Cornaglia (1851 - 1894)...Rarità da Vivere e Ascoltare".
Il concerto, con INGRESSO GRATUITO, è stato organizzato dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con il Maestro Carlo Capra, Presidente Associazione Musicale Voce Divina, e continua l'omonimo prestigioso progetto culturale storico-musicale, legato alla figura del Maestro, compositore illustre, poeta e musicista sopraffino, dalla squisita musicalità, "voce e musa" che, nella seconda metà dell'ottocento, ha saputo tradurre in musica le gioie, le passioni di generazioni vicine e lontane, la vita di una città e di una provincia culturalmente attiva.
Il concerto è stato presentato da Carmine Passalacqua, Consigliere Comunale di Alessandria, che ha ricordato oltre al Maestro alessandrino la sua benefattrice S.M. la Regina Margherita di Savoia (1851 - 1926).
Pietro Abbà-Cornaglia, uomo, padre, educatore, didatta e maestro di cappella ed organista per ben quattordici anni presso l'insigne Duomo di Alessandria, figura predominante nell'ambiente musicale alessandrino e non solo, con la Sua musica seppe dar lustro a celebrazioni e pontificati, scrivendo pagine ispirate ai tempi ed ai temi liturgici, accompagnando nella preghiera e nella meditazione le anime di molti fedeli alessandrini.
Il programma del concerto ha previsto una prima parte dedicata al Maestro Pietro Abbà-Cornaglia e una seconda parte dedicata ai grandi compositori come Robert Schuman, Giuseppe Verdi...la Soprano Mara Bezzi è stata accompagnata da Roberto Feltrami al pianoforte, un’interpretazione straordinaria che ha coinvolto il numeroso pubblico presente.
Il concerto è stato preceduto dalla “cena sotto le stelle” organizzata dalla Pro Loco Quadrigentum, nel Parco Coubon (dietro la Scuola Silvio Pellico di Piazza I Maggio); una cena a base di pesce con insalata di mare, zuppa di pesce...e sorbetto, ovviamente accompagnati da ottimo vino monferrino.

Mara Bezzi nasce a Milano e, giovanissima, intraprende lo studio del fagotto al Conservatorio "G.Verdi" dove si diploma brillantemente sotto la guida del M° Oscar Meana. Più recentemente si è dedicata allo studio del canto diplomandosi con il massimo dei voti e la lode nella classe del M° Riccardo Ristori presso il Conservatorio di Alessandria. Si laurea sempre col massimo dei voti e la lode (110 e lode) in discipline dello spettacolo e canto presso il Conservatorio “A Vivaldi" di Alessandria (AL) nella classe del M° Riccardo Ristori. Si è classificata al terzo posto alla sessione di Alessandria del "Concorso Internazionale Patanè-Cappuccilli-Respighi". Collabora dal 2007 con la "Belcanto Opera Company" di Genova. Nel 2008 ha debuttato nel ruolo di Maria Stuarda nell'omonima opera di G.Donizetti a Fuglso in Danimarca ed il ruolo di Gilda in "Rigoletto" di G.Verdi al Teatro Cantero di Chiavari (GE) , ruolo ripreso successivamente al Teatro S.Carlo di Bresso (MI). Nell'autunno dello stesso anno ha interpretato il ruolo di Pamina al Teatro Comunale di Alessandria per l'Azienda Teatrale Alessandrina in uno spettacolo dedicato alle scuole incentrato sull'opera "Die Zauberfloete" di W.A.Mozart con la regia di Luca Valentino. Sempre nello stesso anno ha ricevuto il prestigioso "Premio Ghislieri" per i risultati raggiunti in campo artistico e didattico, nonché come miglior diplomata del Conservatorio di Alessandria presso il Complesso Monumentale di S.Croce a Bosco Marengo. Nel novembre 2008 ha tenuto un recital operistico ad Helsinki (Finlandia) per l'associazione Italia-Finlandia alla presenza del console italiano. Nell'aprile 2009 è stata invitata a tenere un concerto solistico ad Aarhus (Danimarca) per l'associazione degli "Amici della Lirica" presso l'antico teatro di Helsingor. A seguito del corso di recitazione per cantanti lirici organizzato dalla Scuola del Teatro Stabile di Torino, tenuto da Davide Livermore e frequentato dopo severa selezione, ha debuttato al Teatro Goldoni di Venezia in occasione dell'inaugurazione della Biennale nell'opera "Le Sorelle Bronte" accanto ad Alfonso Antoniozzi e con la regia di Davide Livermore, opera che è stata replicata al Teatro Baretti di Torino. L'estate 2009 la vede impegnata in una produzione dell'opera "Il Trovatore" di G.Verdi che segnerà il suo debutto nel ruolo di Leonora. Data la notevole versatilità vocale, il suo repertorio spazia dalla musica barocca alla musica contemporanea e dal repertorio lirico alla musica sacra e da camera. Da una recensione sulla rivista "l'opera" di lei si scrive: Mara Bezzi, voce solida, ben impostata, in possesso di timbro molto interessante e forte musicalità.

Roberto Beltrami. Nato ad Alessandria nel 1958, si è diplomato con il massimo dei voti in pianoforte e composizione al Conservatorio Paganini di Genova sotto la guida di Franco Trabucco e di Adelchi Amisano. Ha studiato successivamente con Michele Campanella ed ha seguito corsi di perfezionamento con Vincenzo Vitale, Franco Gulli ed Enrica Cavallo, Bruno Giuranna, Massimiliano Damerini e il Trio di Trieste per la musica da camera. Particolarmente attivo come camerista e nel repertorio liederistico, ha suonato con vari strumentisti (A. Niculescu, K.Fischer,C. Merlo, M. Cadossi, A. Jones, M. Masciadri, ecc.) ed è stato per cinque anni pianista collaboratore dei celebri violinisti Renato De Barbieri e Hermann Krebbers ai corsi internazionali di perfezionamento di Mezzolombardo (TN). Sue composizioni, pubblicate da Pizzicato Verlag Helvetia, sono state eseguite in Italia, Canada, Germania, Irlanda, Ungheria e Stati Uniti; ha scritto musiche di scena per allestimenti teatrali curati dal regista Alessandro Quasimodo.


Photogallery

fotografia fotografia fotografia

Torna indietro