Comune di Quargnento
comune di Quargento
Spazio1
Spazio2
Spazio3

MONFERRATO CLASSIC FESTIVAL (DOMENICA 3, 10, 17, 24 E 31 - 7, 14 E 28 APRILE 2019)

Nell'auditorium Chiesa della SS Trinità a Quargnento, con il programma di marzo e aprile 2019 si concluderà la quarta edizione, iniziata a maggio 2018 a Cella Monte, del MONFERRATO CLASSIC FESTIVAL, promosso dall'Associazione artistico culturale "Musica e Pensiero".
L'Amministrazione Comunale ha sposato per il quarto anno consecutivo il progetto MONFERRATO CLASSIC FESTIVAL, perché sono oltre 150 i giovani musicisti, provenienti da tutto il mondo, che si sono esibiti in questi anni, regalando al cordiale ed affezionato pubblico concerti indimenticabili.
Quasi ogni domenica pomeriggio, alle ore 17, è possibile assistere, con ingresso gratuito, a concerti di giovani e talentuosi artisti, numerosi pianisti ma anche gruppi da camera tradizionali e formazioni meno usuali, selezionati dal Direttore artistico Sabrina Lanzi.
Le prestigiose locazioni nel territorio monferrino ed alessandrino in cui il festival ha itinerato si sono rivelate eccellenti luoghi per ascoltare la musica e mettere in luce angoli nascosti di questa meravigliosa regione che è il Monferrato.
«Il Monferrato Classic Festival è una rassegna di concerti dedicati ai giovani talenti, consentendo loro non solo di esibirsi in concerto ma anche di farsi conoscere nell'affascinante zona del Monferrato. Tutti i concerti si svolgono in chiese e sale di rinomato interesse e importanza storica, tutte situate nella zona del Monferrato».


SABRINA LANZI
É una pianista dotata di tecnica agguerrita ma mai violenta, con accurata ricerca di suoni e di colori, cantabilità alta e dispiegata ed è la prima donna italiana ad aver eseguito tutta la produzione per pianoforte ed orchestra di S. Rachmaninov. Grazie alla sua brillante tecnica pianistica e al suo virtuosismo interpretativo, riceve numerosi ed entusiastici apprezzamenti da musicisti di fama internazionale che l'hanno decretata come brillante ed originale interprete del repertorio romantico e post-romantico. Al vasto repertorio solistico affianca quello cameristico e soprattutto quello con orchestra che nel volgere di pochi anni si è ampliato con collaborazioni prestigiose quali gli Archi della Scala, Camerata Berlin dei Berliner Philharmoniker, l'Orchestra del Conservatorio di Berna,Ensemble dei Wiener Philharmoniker, l'Orchestra Sinfonica di stato di Arad, United Europe Chamber Orchestra, l'Orchestra Sinfonica di Grosseto, l'Orchestra Sinfonica di stato di Udmurtia e l' orchestra di Stato "Mihail Jora" di Bacau, Symphonie Orchester Freiburg, Symphonie Orchester Leipzig, Baden Baden Philharmonie, Orchestra Sinfonica di Dnepropetrovsk, J. Muenchner Symphoniker, Symphonietta di Monaco di Baviera, Four Seasons Ensemble, Camerata Academica Freiburg, Chamber Orchestra Kiev, i "Musici di Parma",Orchestra Sinfonica Vivaldi e numerose altre in Italia e all'estero .
L'esecuzione di alcuni concerti quali l'op. 18 (n 2) di S. Rachmaninoff e l'op.83 (n 2) di J. Brahms in diverse tournée estere hanno riscosso un caloroso successo di pubblico e di critica richiamandola all'attenzione di importanti istituzioni musicali estere che le hanno valso l'invito ad una tournée negli Stati Uniti.
Rilevanti le sue prossime esibizioni con l'opera integrale per pianoforte ed orchestra di S. Rachmaninoff, che la vede prima donna italiana protagonista in uno dei progetti più ambiziosi e virtuosistici nel campo pianistico. Nel giugno del 2015 Sabrina Lanzi è insignita dell'onorificenza di "Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana" per meriti artistici e professionali.

Quargnento, Porta del Monferrato, è famoso per essere TERRA DI PITTORI, D'ARTE E CULTURA, in occasione del Monferrato Classic Festival, per tutto il mese di marzo, all'interno della Chiesa della SS Trinità, saranno esposte alcune opere dell'artista monferrina NADIA BELTRAMO. I suoi quadri rappresentano principalmente spazi e profondità cosmiche, ricchi di scenari fortemente carichi di energia e dove è sempre costante la ricerca dell’armonia e dell’equilibrio, non solo cromatici. Ipnotici giochi di luce poi, invitano chi guarda ad “entrare” nel dipinto stesso e ad andare oltre il conosciuto, i limiti della mente razionale e le apparenze, alla ricerca di un qualcosa dentro se stessi, facendosi così anche messaggio e manifestazione del mondo dell'invisibile. Un mondo di cui l'artista si sente strumento e che, con costante attenzione e sensibilità, traspone sulle sue tele. Ha partecipato e partecipa a numerose Mostre collettive, anche d’importanza nazionale, tra le quali: “Lev Tolstoj e l’Italia” (2016), “Arteinfiera – Confini nascosti” (2017), “Mosaico” (2016/17/18), “Paratissima Torino” (2018) e “Rossociliegia – nel Cuore del colore”, di cui è ideatrice e curatrice e che si tiene a Cereseto, dove vive.

MARCO COPPO espone le prime due domeniche di aprile in Quargnento in occasione dei concerti del Monferrato Classic Festival.
Marco Coppo è un fotografo professionista che vive e lavora a Casale Monferrato. Seguendo le orme del padre inizia a fotografare molto giovane. Gli inizi della sua attività sono dedicati alla fotografia di cerimonia, in modo particolare ai matrimoni. Questo gli permette di imparare il rispetto delle richieste e delle necessità dei singoli clienti ed è anche un'ottima palestra per affinare la sua tecnica fotografica. Dopo alcuni anni, grazie ad un'amica che apre una scuola di danza, Marco inizia a “catturare” I ballerini sia sul palco che in differenti location, immortalando la leggerezza, l'eleganza e la tenerezza. In breve la danza diventa il centro principale del lavoro di Marco, che oggi segue circa 30 scuole di danza.
Questa specializzazione lo porta a muoversi attraverso tutto il nord dell'Italia in occasione di saggi, concorsi, spettacoli e stages.
La sua speciale dimestichezza nell'immortalare le persone e le emozioni del mondo della danza lo aiuta nella realizzazione delle foto della sua seconda grande passione: il viaggio. Ecco come nascono gli intensi e emozionanti ritratti, catturati in giro per il mondo, specialmente in luoghi che mantengono un delicato bilanciamento tra passato e presente, dove è ancora possibile percepire, nello sguardo di un bambino o nelle profonde rughe scavate dal tempo, una spontaneità che difficilmente possiamo ancora incontrare nei luoghi dove noi viviamo. Il grande fotografo Robert Doisneau diceva: “Cerco di catturare la realtà non per quello che è, ma per quello che vorrei che fosse”. Marco Coppo cerca di fare lo stesso. Ecco allora che i soggetti ritratti da Marco mostrano una bellezza speciale, una bellezza che non risiede nei volti e nei corpi delle persone, ma nei loro occhi, nelle loro rughe e nei loro sorrisi. In ogni scatto la loro condizione, anche se talvolta di miseria, si trasforma in un' immagine di grande fascino e bellezza.
Le immagini di Marco hanno ottenuto nel corso degli ultimi anni riconoscimenti e premi in Italia, Slovenia, Turchia e Australia. La sua testardaggine nel definirsi un ritrattista non gli ha impedito di pubblicare due libri dedicati al paesaggio monferrino.


A QUARGNENTO
Ore 17 c/o CHIESA della SS TRINITÁ

DOMENICA 3 MARZO, STEFANO ZEITLER, pianoforte
- L. van Beethoven Sonata op. 27 n. 2
- F. Chopin Etudes op. 10 n. 1, 12 - op. 25 n. 12
- F. Chopin Scherzo n. 2 op. 31
- F. Liszt "Funerailles"
- F. Liszt "Un sospiro"


DOMENICA 10 MARZO, ALESSANDRO KOEBLER, pianoforte
- W.A. Mozart Sonata per pianoforte n. 6 in re maggiore K 284 (K 205b) - Allegro - Rondeau en Polonaise: Andante – Tema e variazioni
- R. Schumann Abegg Variations op. 1
- F. Chopin Studio in fa minore op. postuma
- F. Chopin Studio in fa minore op. 25 n. 2
- F. Chopin Studio in do minore op. 10 n. 12
- F. Chopin Rondò in mi bemolle maggiore op. 16


DOMENICA 17 MARZO, MARIA ELEONORA CAMINADA (soprano) e DANIELE FASANI (pianoforte)
LIEDERABEND
con opere di L. van Beethoven, F. Schubert e R. Schumann


DOMENICA 24 MARZO, MONICA ZHANG, pianoforte
- L.van Beethoven Sonata op 10 n 3
- F. Chopin Studio op 10 n. 3, Scherzo n 1 op.20
- F. Liszt Rapsodia Ungherese n.10
- Glinka-Balakirev The Lark
- P. Tchaikovsky The Nutcracker op.71a


DOMENICA 31 MARZO, ANITA COSTA, pianoforte
- L. van Beethoven Sonata nr 1 op. 1
- F. Chopin Variazioni in mi maggiore
- C. Debussy Pour le piano


DOMENICA 7 APRILE, DOMENICO BEVILACQUA, pianoforte
- D. Scarlatti
Sonata in re minore k 1
Sonata in sol maggiore k 427
Sonata in sol maggiore k 454
- L. van Beethoven Sonata in mi bemolle maggiore op. 81a “Les Adieux”
- F. Liszt 2 Konzertetϋden
Waldesrauschen
Gnomenreigen
- F. Liszt “Venezia e Napoli”
Gondoliera
Canzone
Tarantella


DOMENICA 14 APRILE, DUO VIOLINO e PIANOFORTE, FRANCESCA BONAITA (violino) e GLORIA CIANCHETTA (pianoforte)
- L. van Beethoven Sonata n. 9 op. 47 in La Maggiore
"Sonata a Kreutzer"
- C.Franck Sonata in La Maggiore


DOMENICA 28 APRILE, CHRISTIAN MONTI (concerto di chiusura stagione 2018/2019)
- L. van Beethoven Sonata op. 10 n.3
- J. Brahms 4 Fantasie op. 116


https://monferratoclassicfestival.weebly.com/marzo-aprile-2019.html


Photogallery

fotografia fotografia fotografia fotografia fotografia fotografia
fotografia fotografia fotografia fotografia fotografia fotografia
fotografia fotografia fotografia fotografia

Torna indietro